Mini frigo bar elettrico: prezzi, recensioni e guida all’acquisto

mini frigo barLa necessità di un mini frigo bar elettrico sopraggiunge quando, ad esempio, si desidera avere in camera da letto un refrigeratore da cui prendere bevande e cibi freschi. Così da non doversi alzare dal letto per recarsi in cucina e prendere il tutto dal classico frigorifero.
Le diverse caratteristiche del frigo piccolo elettrico lo rendono adatto anche per il trasporto in auto, ma in tal caso andrebbero valutati anche altri importanti aspetti, di cui parleremo nel corso dell’articolo. E non scriveremo solo di questo, visto che potrai scoprire (poco più in basso) delle allettanti offerte, le recensioni dei modelli che consigliamo di acquistare e anche le caratteristiche generali da valutare prima dell’acquisto (guida idonea per chi non è molto ferrato su questo argomento).

 

Adesso vogliamo mostrarti queste tre offerte. Approfittandone avrai modo di risparmiare sull’acquisto dei seguenti mini frigo elettrici.

 

Ultimo aggiornamento: 15 Febbraio 2019 12:52

 

Mini frigo elettrico: recensioni dei modelli consigliati

Nell’elenco puntato, visibile tra pochissime righe, potrai leggere i migliori mini frigo elettrici che consigliamo di acquistare. In base alle brevi descrizioni che troverai affianco ad ogni prodotto, ti farai già un’idea su quanto sia adatto al tuo scopo il mini frigo. Dopodiché ti basta cliccare sul link apposito per scoprire tutto sul refrigeratore scelto.

 

Mini frigo elettrico da casa o portatile? Anche entrambi!

Ci sono mini frigo bar che hanno un doppio attacco, così da consentire il collegamento sia alla presa dell’auto che a quella di casa. Questi modelli rappresentano una scelta perfetta per chi è interessato ad un refrigeratore da tenere in casa ma che sia utile anche nel caso di un viaggio o di un campeggio. E tra i modelli a doppia alimentazione citiamo ad esempio il Mobicool V30 AC/DC (capacità di 29 litri) e il Mobicool B40 AC DC (capacità di 38 litri).

 

Frigo bar piccolo: caratteristiche da valutare

Il mini frigo bar è l’ideale per ogni zona della casa. Il design variegato (dal vintage allo stile più moderno) lo rende perfetto per ogni camera. Tale refrigeratore non si differenzia molto dal frigobar presente, appunto, negli appositi locali. Differisce solo nella capienza minore, ma svolge la stessa importantissima funzione, cioè quella di raffreddare le tue bevande o qualsiasi altra pietanza voglia mettere dentro. Inoltre, alcuni modelli sono dotati della funzione caldo freddo, così potrai riscaldare oltre che raffreddare.
Scopriamo però più nel dettaglio quali sono le caratteristiche da attenzionare.

Attenzione al rumore e a dove metti il frigo!

Il mini frigo elettrico si attacca alla presa della corrente da 220/240 Volt (a meno che non sia un modello solo da 12) quindi, potrai ad esempio metterlo in salotto, così mentre guardi la partita in tv con i tuoi amici potrete bere delle birre fredde.  E anche nel caso in cui il frigo facesse rumore, beh in salotto sarebbe un fastidio sopportabile.
Se però vuoi mettere il frigo bar in camera da letto, allora il problema “rumore” potrebbe non farti addormentare. Quindi, valuta attentamente tale parametro.

Mini frigo bar con congelatore o no?

Alcuni  mini frigo bar sono dotati di congelatore. Così se sei sempre nello stesso salotto, sempre in compagnia di amici, piuttosto che le birre puoi tirar fuori dal refrigeratore dei gelati, ad esempio. Sicuramente il mini frigo con congelatore dà un vantaggio in più, tuttavia ti è davvero utile? Pensaci bene, anche perché un frigo con congelatore (a parità di caratteristiche) ha un costo più elevato.

Mini frigo elettrico con o senza compressore?

Specifichiamo subito quanto segue: con un frigo bar con compressore potrai disporre di una temperatura di raffreddamento maggiore rispetto a quella raggiungibile da un modello senza. Questo porta un vantaggio, ma allo stesso tempo uno svantaggio, ovvero un maggior rumore.

Se vuoi più spazio togli il ripiano (se è possibile)!

I minifrigo sono dotati anche di appositi ripiani dove mettere bevande e cibi. Se quest’ultimi sono rimovibili ti permettono di organizzare al meglio lo spazio all’interno del refrigeratore. Ad esempio se non entra una determinata bevanda potrai togliere o spostare i ripiani e farci entrare la tua bibita preferita.

Meglio con la luce interna?

Non è una caratteristica fondamentale, però se vuoi che il tuo piccolo elettrodomestico, una volta aperto, illumini il contenuto all’interno, allora optare per i modelli dotati di luce interna. Utili soprattutto per i “lupi di mezzanotte”, affamati di cibo e bevande fresche nelle notti più calde d’estate (così potranno “rubare” la refurtiva senza il bisogno di accendere la luce della camera facendosi scoprire dal “nemico”, ovvero il partner che dorme).

Occhio alla classe di risparmio!

Più vuoi risparmiare, più devi spendere. Sembra quasi un paradosso, ma è esattamente così. Le classi di risparmio migliori sono quelle appartenenti alla A. Comprare, ad esempio, il mini frigo con classe A++ costerà tanto all’inizio, però alla lunga risparmierai in bolletta e ne avrai un tornaconto economico.
Tra i modelli più a basso consumo suggeriamo: Mobicool Q40 (A++) e Severin KS 9827 (A+)

 

Mini frigo bar Coca Cola: i modelli della “bibita rossa”

Per gli amanti della Coca Cola in commercio esistono pure i piccoli frigoriferi di color rosso e con lo stemma della tua amata bibita fresca. La differenza rispetto ad un normale refrigeratore è solo dal punto di vista estetico, per il resto non cambia assolutamente nulla.
E se vuoi saperne di più puoi consultare l’articolo minifrigo Coca Cola oppure puoi scoprire qui i prezzi dei vari modelli.

 

Mini frigo bar: prezzi

Quanto può costare un mini frigo bar?
Dipende dalla capienza, dalla potenza e se dotato di congelatore e compressore (e non solo). Sono tante le funzioni e le caratteristiche da valutare, di certo però in commercio è possibile optare sia per refrigeratori economici che no. E per valutare i vari prezzi, ti invitiamo a cliccare qui.

Search