Mini frigo per farmaci: guida allacquisto e modelli consigliati

mini frigo per farmaciI mini frigo non sono utili solo per conservare all’interno bevande e cibi, ma sono altrettanto utili anche per la conservazione dei medicinali. In base anche all’ambito di utilizzo, cambia non solo il design adeguato ma anche la struttura fisica del prodotto. E per aiutarti a scegliere il mini frigo per farmaci ideale, abbiamo selezionato delle interessanti offerte, i migliori modelli e attenzionato alcune caratteristiche da prendere in considerazione prima dell’acquisto.

Di seguito puoi subito attenzionare le seguenti offerte che consentono di acquistare tali mini frigo per farmaci ad un prezzo di mercato inferiore.
 
Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre 2019 17:45

Migliori mini frigo per medicinali

Nei prossimi due sotto-paragrafi segnaleremo quelli che per noi rappresentano le 2 migliori scelte. Ricordiamo pur sempre che sono dei giudizi personali e che, quindi, bisogna sempre valutare se i mini frigo in questione hanno davvero tutto ciò che ti serve per adempiere al compito per cui andranno utilizzati.
Per ogni prodotto oltre a scoprire le caratteristiche, potrai anche scoprire il prezzo.

Miglior mini frigo per insulina: SDO-C2-BOX

Il primo mini frigo che consigliamo è specifico per l’insulina. Infatti, vanta già una struttura fisica decisamente diversa e ancor più mini rispetto a quella tipica di un frigo portatile.
La particolarità del SDO-C2-BOX sta nella possibilità di poterlo alimentare con più fonti: a batteria, con collegamento all’accendisigari dell’auto e con collegamento ad una classica presa presente in casa o altro luogo.

Le dimensioni mini del frigo consentono di trasportarlo agevolmente in viaggio (pesa meno di un chilo), così nel caso in cui nell’hotel ad esempio non ci sia un apposito mini frigo, beh non ne sentirai la mancanza perché tanto hai già il tuo.
Comodo il display lcd dove possiamo vedere la temperatura di refrigerazione (che naturalmente possiamo impostare) e dove possiamo pure visionare  la carica rimanente della batteria.
E se vuoi scoprire il prezzo di questo mini frigo per insulina e anche i commenti di chi lo ha già acquistato, puoi cliccare qui.

Miglior mini frigo portatile professionale per medicinali: Warmer TGDY 151-163

Tra i modelli portatili professionali ci ha pienamente convinto il mini frigo della Warmer TGDy per alcuni importanti aspetti: l’ottima capacità di raffreddamento che garantisce la conservazione dei medicinali anche se all’esterno ci sono temperature abbastanza alte e la silenziosità (mettilo pure dove più ti aggrada, di certo non disturberà).
Inoltre, questo mini frigo da 12 litri può essere utilizzato sia con collegamento alla presa elettrica di casa o magari della farmacia e sia collegandolo all’accendisigari dell’auto. E se vuoi scoprire prezzo e ulteriori caratteristiche, ti basta cliccare qui.

Mini frigo portatile per penne insulina: prezzi e differenze rispetto agli astucci termici

Rispetto ai mini frigo per medicinali quelli per insulina sono piuttosto differenti in quanto più piccoli e, solitamente, preposti solo per il trasporto dell’insulina. Di conseguenza abbiamo deciso di dedicargli un apposito paragrafo e di non trattarli allo stesso modo dei modelli classici per farmaci (di cui attenzioneremo più avanti le caratteristiche da prendere in considerazione).
Poco sopra abbiamo indicato quello che per noi rappresenta il miglior mini frigo portatile per insulina, ma in commercio è possibile optare anche per prodotti molto più economici, ovvero gli astucci termici.

Gli astucci termici costano meno [vedi qui i prezzi] perché hanno una capacità minore di refrigerazione. Quindi, è necessario spesso mettere all’interno dei ghiaccioli ma ciò potrebbe non bastare. Ad esempio: per un lungo viaggio in estate è assolutamente sconsigliato utilizzare la borsa termica solo con i ghiaccioli o altro refrigerante, ma bisognerebbe mettere tale astuccio in un mini frigo. E con questo di certo abbiamo dato l’idea della netta differenza che c’è tra un astuccio termico per insulina e un frigo portatile per insulina.

I mini frigo per insulina costano di più [come puoi verificare qui] ma ci fanno stare decisamente più tranquilli per tutto il viaggio, a maggior ragione optando per i modelli che si collegano anche all’accendisigari dell’auto.

Mini frigo per farmaci: quale scegliere?

Sei indeciso nella scelta del mini frigo per farmaci adatto a te?
Non sai bene quali caratteristiche attenzionare?
Allora, leggere i restanti sotto-paragrafi ti sarà d’aiuto visto che attenzioneremo proprio le caratteristiche da prendere in considerazione prima dell’acquisto.

Hai bisogno di un mini frigo da tenere fisso in un luogo?

In tal caso questa è la scelta più semplice perché basterà optare per un qualsiasi mini frigo da tavolo che abbia una buona capacità di raffreddamento.
Se l’elettrodomestico serve, magari, per un uso in farmacia e non è visibile agli occhi dei clienti, beh allora si può optare anche per un modello che non sia proprio elegante. In caso contrario meglio optare per i refrigeratori con vetrina che sono di certo più eleganti e aiutano anche gli stessi farmacisti ad individuare fin da subito dove si trova un determinato medicinale.
Spesso i mini frigo con vetrina sono chiamati cantinette per vino, ma non farti ingannare dal nome, sono prodotti adatti anche per i farmaci.

Hai bisogno di un mini frigo da portare sempre con te?

Allora non potrai non optare per quei modelli che vantano più fonti di alimentazione. O almeno deve sussistere il collegamento elettrico a 12V. Così da collegare il mini frigo anche quando sei in macchina. Meglio ancora se presente pure l’attacco a 220/230 Volt.
Oltre a questa caratteristica, valuta la capacità di mantenere la temperatura (su questo argomento ci torneremo pure più avanti) quando il prodotto non è collegato a nessuna delle due fonti di alimentazione.
In ogni caso però, a meno di non trovarsi in un ambiente fin troppo caldo e di esporre lo stesso contenitore al sole per tanto tempo, la maggior parte dei mini frigo portatili riesce a mantenere fredda la temperatura interna per più ore.

Mini frigo a doppia temperatura o l’acquisto di due refrigeratori?

Per chi non lo sapesse, il mini frigo a doppia temperatura consente di conservare farmaci che hanno bisogno di una temperatura di refrigerazione diversa.
Solitamente queste necessità le hanno i farmacisti, un privato difficilmente avrà bisogno di un tale prodotto. In ogni caso, anche i farmacisti non sono obbligati a comprare un mini frigo a doppia temperatura visto che è possibile propendere per l’acquisto di due mini frigo ad un’unica temperatura. Diciamo questo perché in base ai modelli, l’acquisto di due mini frigo per farmaci “classici” è inferiore all’acquisto di un unico mini frigo a doppia temperatura. Con il vantaggio in più di disporre di una maggiore capienza.
Quindi, il nostro personale parere, è quello di acquistare due refrigeratori ad unica temperatura.

Valuta sempre la resistenza alle temperature esterne!

Tra i parametri principali da attenzionare in ogni mini frigo, vi è quello del grado di conservazione. Il prodotto che vai ad acquistare deve garantire la temperatura ideale per i farmaci che intendi depositare all’interno. Quindi, se ad esempio un farmaco necessità di una temperatura di 5°C, valuta la capacità del refrigeratore di mantenere tale grado.

Attenzione: spesso viene fornita come indicazione, ad esempio, -15° rispetto alla temperatura ambiente. Benissimo, valuta però se viene indicato anche il range della temperatura esterna. Se così non fosse è molto probabile che a temperature molto alte (sopra i 35°) il refrigeratore non sia in grado di garantire tale capacità.

In alcuni modelli fortunatamente viene indicato anche il range della temperatura esterna, ad esempio possiamo trovare la scritta: “-15° rispetto alla temperatura ambiente (32°C)”. In tal caso viene palesemente riferito che a temperature superiori ai 32° ci sarà una minore capacità di refrigerazione, quindi sarà tua cura non esporre troppo ai raggi del sole il mini frigo e portarlo, il prima possibile, in una zona più coperta e dove fa meno caldo. Ond’evitare di non conservare adeguatamente i farmaci.

Ancor meglio se il prodotto vanta un display lcd che ti informa immediatamente della temperatura interna. In questo caso, prima di “avventurarci” fuori con i nostri medicinali, consigliamo di verificare se il dato mostrato sullo schermo è davvero veritiero.

Search