Mobicool G26: capacità di 26 litri

Mobicool G26In estate un po’ tutti diventiamo all’improvviso desiderosi di bere tanta acqua, molto di più di quanto ne beviamo in inverno. Un fattore molto fisiologico dovuto al tanto caldo, e di conseguenza quando si pensa di acquistare un frigorifero portatile, si spera in un modello abbastanza capiente. Frigo in cui mettere le bottiglie di acqua in piedi. O almeno così vorremmo, visto che spesso, invece, si è costretti a mettere le medesime in modo obliquo (di conseguenza tanto spazio in più occupato). Ciò non succederà con il Mobicool G26 poiché puoi mettere in piedi tranquillamente tutte le piccole bottigliette, ma anche una da 2 litri. Basta che fai coincidere la posizione della bottiglia con il solco presente nella parte interna del frigo.

Frigorifero portatile di cui scopriremo tutte le caratteristiche nel prossimo paragrafo, adesso però puoi dare un’occhiata a queste offerte. E come puoi vedere vi sono due versioni del G26, quella solo da 12 Volt e quella da 12 e 230 Volt.

 
Ultimo aggiornamento: 28 Novembre 2019 1:10

Mobicool G26 AC/DC o DC? Quale versione scegli?

Se optassi per un frigo passivo è necessario mettere all’interno i siberini, così da mantenere cibi e bevande fresche per più tempo possibile.
Magari devi affrontare un lungo viaggio in auto e il rischio che il frigo non riesca a mantenere freddi gli alimenti è piuttosto alto. Rischio che si elimina invece con il Mobicool G26, visto che il medesimo si può collegare alla presa accendisigari della tua vettura. Inoltre, il cavo è già in dotazione e vi è un apposito vano dove riporlo in modo ordinato.
Quando il frigo viene staccato dalla fonte energetica riesce a mantenere il freddo solo per poco tempo, e la durata dipende essenzialmente dalla presenza o meno del ghiaccio all’interno. Quindi, quando non collegato alla presa si trasforma in un frigo passivo che ha bisogno dei siberini per continuare a mantenere freddi gli alimenti.

Se invece si opta per la versione AC DC, allora il frigo è utilizzabile anche collegandolo ad una presa di casa. Visto che in tal caso viene supportata la fonte di alimentazione da 230 Volt. Naturalmente, tale versione  del G26 comporta anche un prezzo leggermente superiore [come puoi vedere qui] rispetto alla versione base idonea solo per l’uso in auto. E dobbiamo anche specificare che, con il G26 Ac Dc, disponiamo di un frigorifero di classe A+++ con potenza di raffreddamento regolabile.
E adesso, dopo aver visto tali differenze, ecco tutte le altre caratteristiche che hanno in comune i due Mobicool:

  • Capienza: 26 litri.
  • Raffreddamento fino a 18° in meno rispetto alla temperatura esterna.
  • Tecnologia termoelettrica con cella di Peltier 3 A (per i Mobicool G26 DC) e 4 A (per il Mobicool G26 AC DC).
  • Dimensioni: 396 x 296 x 395 (L x P x A).
  • Peso: 3,7 kg (G 26 DC) – 4 kg (G26 AC/DC).
  • Isolamento in poliuretano espanso.

Frigo portatile Mobicool G 26: opinione finale

Perché preferire il Mobicool G26?
Perché permette di mettere all’interno, in verticale, le bottiglie da 1,5 litri e anche una bottiglia da 2 litri e raffredda adeguatamente quando è collegato alla presa da 12 volt o da 230 volt (in quest’ultimo caso solo optando per la versione AC DC).
A chi non consigliamo l’acquisto del Mobicool G26?
A chi è in cerca di ottime prestazioni isolanti tipiche di un frigo passivo. Il Mobicool G26 dà il meglio di sé quando collegato ad una fonte elettrica, una volta staccato le prestazioni calano decisamente e senza l’uso del ghiaccio il fresco si mantiene per poco tempo.

Dopo aver letto la recensione pensi che questo sia il frigo per auto adatto a te?
Se la risposta è si puoi scoprire qui se il refrigeratore portatile (nelle sue differenti versioni) è ancora disponibile, oppure puoi leggere altre recensioni di prodotti più prestanti di questo (ma più costosi), come ad esempio il Mobicool T30.

Search